Sabato 22 Settembre 2018
NOTIZIE

INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI NELLE REGIONI DEL SUD

Il Ministero del lavoro ha previsto per i datori di lavoro privati che assumono a tempo indeterminato nel Mezzogiorno con decorrenza 1° gennaio 2017 e fino al 31 dicembre 2017, il riconoscimento di uno specifico incentivo

30/03/2017

Il Ministero del lavoro ha previsto per i datori di lavoro privati che assumono a tempo indeterminato nel Mezzogiorno con decorrenza 1° gennaio 2017 e fino al 31 dicembre 2017, il riconoscimento di uno specifico incentivo per le sedi di lavoro ubicate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia (c.d. regioni meno sviluppate) e Abruzzo, Molise e Sardegna (c.d. regioni in transizione).


I destinatari sono i giovani disoccupati di età compresa fra 16 e 24 anni e i lavoratori con almeno 25 anni di età disoccupati e privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.
L'incentivo spetta per le assunzioni, anche a scopo di somministrazione, a tempo indeterminato, inclusi i rapporti di apprendistato professionalizzante.

Le imprese beneficiano di uno sgravio contributivo pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro (esclusi i premi e i contributi dovuti all'Inail), fino ad un massimo di 8.060,00 euro annui per persona assunta. L'agevolazione non è automatica ma occorre effettuare una domanda all'INPS.
L'incentivo è riconosciuto fino ad esaurimento dei fondi.

L'agevolazione è compatibile con quanto previsto dai Regolamenti europei in materia di aiuti di Stato. Il bonus può essere fruito anche oltre i limiti del cosiddetto «de minimis», qualora l'assunzione effettuata comporti un incremento occupazionale netto. (Decreto direttoriale Ministero del Lavoro 16.11.2016 e Circ. Inps 41/2017)

   Seguici su Facebook